Il progetto #WalkwithPeter

Grazie a voi, Peter e Francesco, per aver incrociato il nostro cammino ed esservi emozionati insieme a noi.

Il progetto #WalkwithPeter è l’avventura di quel ragazzo che un bel giorno decide di compiere una marcia decisamente insolita: 400 km a piedi nel perimetro del cratere. Obiettivo? Raccogliere fondi da donare a tre diversi progetti post sisma.
Ci siamo conosciuti solo poco tempo fa, ma abbiamo capito che c’era intesa tra noi e Peter: a entrambi piacciono le sfide impossibili.

Il documentario de la Repubblica, la quarta tappa di Peter a Leonessa(RI) e l’inaugurazione de La Casa di Aurora.

“Siamo arrivati alla quarta puntata di #WalkwithPeter su Repubblica.it. Fino ad ora è la puntata a cui siamo più legati, racconta l’evento più significativo di questa impresa: la consegna di una casa definitiva ad Aurora e alla sua famiglia che dal quel terremoto di un anno fa hanno vissuto in una roulotte al freddo invernale e nella condizione di abbandono totale fino al giorno in cui non hanno incrociato le loro vite con quelle dei ragazzi de La Via del Sale Onlus. Non bastano 4 minuti per raccontare quella mattinata e nemmeno chi sono e cosa fanno questi ragazzi che da soli senza aiuti governativi hanno dato i primi soccorsi successivamente attivato una raccolta fondi che oltre alla casa di Aurora ha permesso la consegna di 31 case a chi non ne aveva più. Questi ragazzi hanno dimostrato che fare meglio si può, hanno superato mettendo in imbarazzo i nostri governatori riuscendo a spendere il 20% in meno rispetto a quanto sta spendendo lo stato per prezzo al metro quadro delle case consegnate che sono meglio costruite e in questo caso definitive!!! Non mi dilungo oltre ma prima di lasciarci al racconto approfitto per ringraziare alcuni di loro: grazie a Valerio Capraro capacità, carisma per realizzare sogni impossibili, AnnaMaria Di Placido per il suo lavoro e per aver intuito la luce in fondo al tunnel, Eleonora Rossetti per passione, intraprendenza e tostume ad oltranza travestito da eleganza, e poi Lucia e ancora Annamaria la madre di Aurora per il coraggio di mamma che non molla e ovviamente tutti quelli che non ho nominato ma che fanno parte di quell’arcipelago di solidarietà che si è formato nel mezzo del cratere sismico e che prende il nome di La Via del Sale Onlus! E adesso buona visione!”

18893241_1717890014905500_661805938478364780_n

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *