L’Hotel chiude, 84 sfollati con la valigia in mano.

Ma voi ci pensate a cosa significa perdere la propria casa? Essere spedito in qualche albergo, cercare di abituarsi e poi all’improvviso trovarsi di nuovo senza un posto dove andare?
Questa è la realtà di 84 persone del comune di Tolentino.
Sfollati a causa del terremoto, sono stati ospitati presso la struttura Hotel77 di Tolentino con termine di scadenza previsto per febbraio 2018.
Ma l’hotel è stato venduto e, sembra incredibile, ma non sono stati presi accordi su come gestire gli sfollati ivi presenti. A queste persone sono stati dati soli 7 giorni per trovare un riparo. Invalidi, anziani e bambini inclusi.
Soli 7 giorni. Poi via, come nomadi, come chi è di troppo, come un problema da allontanare.

Dovremmo riflettere tutti, perchè la soluzione degli alberghi avrebbe dovuto consentire l’attesa di completamento dei lavori delle Sae e degli appartamenti acquistati dall’amministrazione pubblica. Ciò significa, ad esempio che secondo la legge, dalla domanda del cittadino fino alla consegna della Sae, sono previsti MASSIMO 8 mesi di attesa.
E noi sappiamo bene che il ritardo nella consegna delle casette ha superato ogni limite di legge e di sopportazione (fino ad oggi ne sono state consegnate solo un terzo nell’intero cratere).

Capite cosa sta succedendo?

Oggi, mercoledì 29 Novembre 2017, 84 persone dovranno pagare per la mancata assoluzione delle responsabilità delle istituzioni.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *